Restituire alle anime una vita spirituale | Leon Degrelle – Estratto da Appello ai Giovani Europei

Resta qualche possibilità di salvare la situazione Europea? Il gioco è serrato, è vero. Ma sussistono cento motivi per lottare e sperare. Una volontà d’acciaio vale più di mille impotenze. Nel 1940, un Reynaud, Primo Ministro coccodè della Francia “democratica”, scriveva, pavoneggiandosi, «Noi vinceremo perché siamo più forti». Un mese più tardi, su ogni altura d’Occidente, le democrazie al gran completo crollavano come castelli di carta! Reynaud, atterrato, fuggiva (con 29 Kg d’oro) fino ai Pirenei, dove si fracassava la faccia su una roccia inopportuna! La questione era finita! Il buonuomo Denos era knock-out! Il suo conto era stato regolato in poche settimane. Lo si vede, tutto può crollare, ma un vero carattere può raddrizzare tutto. Per operare il rinnovamento dei prossimi tempi, non serve altro che le volontà si tendano verso un potente sforzo di rinnovamento materiale. E non è solamente l’economia mondiale che è malata, né la società politica; è l’universo morale dei popoli che è colpito, corrotto dalla folle corsa verso il comfort, apparentemente amabile ma, spesso, tragicamente devastatore. L’essere umano dalla nostra epoca ha lasciato cadere i mille anni di Cristianità e di religiosità. Ognuno ha voluto “vivere”, godere sovrabbondantemente degli agi e dei piaceri. È divenuto, senza neanche rendersene conto, lo schiavo delle gioie mediocri, limitate ad un benessere superficiale. Non si mette altro che raso-terra.

Come restituire una vita spirituale a delle anime quasi spente, in cui la fiamma non sale più, soffocata sotto ceneri che si raffreddano poco a poco? Chi la rianimerà? Chi farà soffiare su queste braci divenute terree, l’ispirazione da cui sprizzerà il fuoco spirituale? Senza di esso, purtroppo, tutto è perduto. Occorre che il dono, la generosità, l’amore degli uomini, la volontà di donare, e il fervore sacro di un ideale traboccante di verità, rinnovino la vita interiore di ogni essere. Il cuore dell’uomo non è solo un ricettacolo di piaceri giornalieri. È un giardino incantato, con i suoi colori ed i suoi profumi. Esso vuole elevarsi attraverso i boschi cedui confusi dell’esistenza.

Rivoluzione politica? Si! Rivoluzione economica e tecnica? Si! Sociale? Si! Ma, soprattutto, dominando l’esistenza dei suoi effluvi, rivoluzione delle anime!

La fortuna non è che un sottoprodotto da discoteca! L’uomo deve diventare prima un essere spirituale, teso verso tutto ciò che eleva e nobilita. Altrimenti, per quanto piacevole sia la cornice, la vita non è più di una mangiatoia in cui ci si perde e dove l’essenziale non esiste più.

Estratto da Appello ai Giovani Europei

Cinabro Edizioni, Collana: Militia

Autore: Léon Degrelle, Pagine: 84, Brossura, Prezzo: € 8,00

Prima edizione, 1997, Seconda edizione, 2006, Terza edizione, 2016

 

email: [email protected],

www.cinabroedizioni.it

facebook: CinabroEdizioni

Puoi ordinarlo qui

Comments are closed.